Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tuona la Fit Cisl: mezzi non adeguati, contratti e rimborsi irregolari

GPS SUI MEZZI PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI: LAVORATORI IN RIVOLTA

L'azienda di Este serve una ventina di Comuni trevigiani


ESTE - Stato di agitazione e sciopero in vista alla Sesa, l’azienda pubblica con sede a Este, nel Padovano, che si occupa della raccolta dei rifiuti in più di venti Comuni della Marca trevigiana tra cui Vittorio Veneto, Oderzo e Farra di Soligo. “Da oltre un anno – spiega Maurizio Fonti, segretario regionale della Fit Cisl -  il servizio viene effettuato con il ‘’porta a porta’’ ed è proprio qui che nascono i problemi: Sesa sta svolgendo il servizio utilizzando mezzi non adeguati, con gomme usurate e con scarsa manutenzione, situazione che mette a rischio la salute dei lavoratori che operano in condizioni disagiate, con eccessivi carichi di lavoro che li spingono a percorrere in contromano le strade per poter ridurre i tempi”. I circa 100 lavoratori lamentano anche l’applicazione - ad una parte di loro - di contratti diversi rispetto a quello che dovrebbe essere loro destinato, ossia il Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti di imprese e società esercenti Servizi ambientali. Ma non solo. “L’azienda, per risparmiare, – spiega Fonti – paga il lavoro straordinario come trasferta Italia e in qualche caso come rimborso chilometrico”. La Fit Cisl fa infine sapere che Sesa ha installato dispositivi satellitari sui mezzi “in barba alla normativa che prevede un apposito accordo sindacale”. Nei prossimi giorni sarà proclamato lo stato di agitazione e l’avvio della procedura prevista dalla normativa vigente per la proclamazione dello sciopero, nonché le successive azioni legali.