Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ca' Sugana prima vuole analizzare i dati sul traffico

QUARTO LOTTO DELLA TANGENZIALE IL COMUNE TIRA IL FRENO

Manildo: "Nessuna decisione, visionato solo il progetto della Regione"


TREVISO  - "Nessuna decisione è stata presa sul quarto lotto della tangenziale". Da Ca' Sugana frenano sul completamento dell'anello ad alto scorrimento attorno alla città. La giunta comunale aveva infatti preso visione del tracciato proposto da Veneto Strade una settimana fa, nel corso di una riunione nella quale l’assessore all’Urbanistica, Paolo Camolei, aveva illustrato il progetto al sindaco e agli altri assessori. Camolei, in quell'occasione, aveva specificato che la Regione avrebbe messo a disposizione 53 milioni di euro per la realizzazione del tracciato a raso. Trattandosi di un’infrastruttura importante sotto il profilo della gestione del traffico, ma anche sotto quello dell’impatto sul territorio, gli assessori e il sindaco hanno deciso di avviare una fase istruttoria e di analisi di tutti i dati, non solo dei flussi di traffico realtivi al quartiere di San Giuseppe.

L'amministrazione non intende dare il proprio via libera prima di avere in mano tutti i riscontri scientifici: "Solo allora potremmo decidere se accettare o bocciare il tracciato proposto da Veneto Strade - ribadisce il sindaco Giovanni Manildo -. Affermare oggi che la tangenziale si farà non corrisponde al vero poiché confligge con il metodo che ci siamo dati, ovvero l’analisi oggettiva dei dati – sottolinea il sindaco - Crediamo inoltre che attraverso questo metodo la giunta, in maniera unitaria com’è nostra consuetudine fare, potrà decidere se intervenire. E’ certo comunque che la decisione verrà presa avendo come primo obiettivo l’utilità dell’opera per la città e per i suoi cittadini e non il soddisfacimento di questo o quell’interesse particolare”.

Il primo cittadino condanna anche le critiche rivolte all'assessore Camolei, dopo le prime indiscrezioni di stampa sul progetto della tangenziale.