Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, la rissa domenica in via IV novembre, indagine-lampo dei carabinieri

BOTTIGLIATE AD UN CONNAZIONALE, DENUNCIATO 21ENNE MAROCCHINO

La vittima del pestaggio, un 23enne, ha una prognosi di 50 giorni


MONTEBELLUNA - Con una bottiglia di vetro ha colpito e ferito gravemente, sfigurandogli il volto e fratturando il cranio e alcune costole, un cittadino marocchino di 23 anni. E' stato identificato e denunciato per lesioni personali gravi l'autore di questo pestaggio, avvenuto nella notte tra domenica e lunedi in piazza IV novembre a Montebelluna: si tratta di un 21enne, anche lui marocchino. La rissa è avvenuta all'esterno di un locale di cucina indiana ed ha coinvolto altri due magrebini di 28 e 35 anni, tutti alterati dall'alcool. A scatenare la violenza sarebbero stati futili motivi. Ad avere la peggio, come detto, è stato il 23enne, abbandonato sul posto in una pozza di sangue: la prognosi è di 50 giorni. A causa delle ferite riportate i medici sono stati costretti ad intervenire applicando ben 30 punti di sutura al malcapitato.