Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'ente ha comunicato solo a due giorni dall'inizio il taglio delle erogazioni

SARMEDE, TAGLI ALLA MOSTRA SCAMBIO D'ACCUSE CON SANT'ARTEMIO

Muraro:“Che Masutti controlli meglio prima di parlare”


SARMEDE - Scambio d'accuse tra la Pro Loco di Sarmede e la Provincia di Treviso.

Taglio di scure dell'82% ai finanziamenti destinati alla Rassegna "Sarmede il paese delle fiabe" dalla Provincia di Treviso. Questo il duro colpo annunciato dai volontari della Pro Loco di Sarmede che si sono visti drasticamente tagliare dalla provincia di Treviso, a due giorni dal primo evento internazionale de “Le fiere del teatro”, il contributo economico che annualmente viene loro destinato per l’organizzazione della rassegna.

«L’aspetto che ha reso la vicenda ancora più delicata con pesanti ricadute sul bilancio della nostra associazione  - spiega Danny Masutti, direttore artistico della Manifestazione e vice presidente della Pro Loco - è che la comunicazione della Provincia ci è arrivata mezzo fax solo giovedì 10 ottobre, dunque quando ormai i 124 eventi distribuiti sui 74 giorni della rassegna erano stati programmati, promossi con volantini, contratti chiusi con gli artisti giunti da ogni angolo del mondo e appuntamenti in corso di realizzazione. Mi domando, poi, se simili tagli siano stati fatti anche ad altre attività culturali che si tengono in provincia, il tutto cozzando con i proseliti su turismo e cultura che ci siamo sentiti negli ultimi anni partecipando ai corsi in provincia e a quelli proposti dall’Unpli su guida provinciale».

Non è mancata la secca replica del presidente della Provincia, Leonardo Muraro che in una nota ha rimandato al mittente le accuse: “Il signor Masutti ha preso un grosso abbaglio, spero solo per erronea lettura delle carte. La Provincia di Treviso, da sempre sostenitrice delle iniziative e della specificità di Sarmede è riuscita a non tagliare drasticamente del 50% il contributo storico, come preannunciato inizialmente e avvenuto comunque per tutte le altre manifestazioni. Infatti, quest’anno sono stati dati comunque 12mila euro alla Fondazione Zavrel e 4mila euro al comune. Ricordo che solo dal 2006 ad oggi la Provincia di Treviso ha dato a Sarmede oltre 200mila euro”.

E aggiunge Muraro “E’ vero che, come annunciato alle associazioni inserite in RetEventi cultura, la Provincia a partire dal 2013 ha dovuto ridurre del 50% il contributo storico. E’ stata una drammatica necessità conseguente ai drastici tagli che l’Ente ha subito da parte del Governo. Eppure quest’anno abbiamo voluto comunque sostenere per quanto possibile la specificità di Sarmede. Inoltre, ci tengo a sottolineare che il contributo della Provincia da sempre è stato dato al Comune – e non direttamente alla Pro Loco - che poi lo ha destinato alle diverse realtà progettuali. La novità di quest’anno è che abbiamo scelto di scindere il trasferimento e destinare parte direttamente alla Fondazione Zavrel per la Mostra Internazionale dell’Illustrazione per l’Infanzia e parte come sempre al Comune. E quindi, è difficile che il signor Masutti abbia ricevuto una comunicazione direttamente dalla Provincia”.