Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interverrà anche Alessandro Cinquegrani, docente universitario, scrittore ed ex allievo dello scientifico

RACCONTI, ROMANZI BREVI E POESIA. LE MIGLIORI PENNE DEL CLASSICO E SCIENTIFICO

Sabato 19 ottobre le premiazioni del concorso "Talenti per il futuro"


TREVISO - Volge al termine la III edizione del concorso di scrittura “Talenti per il Futuro”, promosso dal Liceo Classico “Canova” di Treviso grazie al sostegno di Veneto Banca e allargato anche agli allievi del Liceo scientifico “Leonardo da Vinci”: sabato 19 ottobre alle 11,00, nell’aula magna Giorgione del Liceo “Canova”, si svolgerà la cerimonia di premiazione che incoronerà gli studenti che si sono distinti componendo elaborati a tema e genere libero.

 

Alla competizione i ragazzi hanno partecipato prevalentemente con testi narrativi, racconti o romanzi brevi, ma anche con piccole raccolte poetiche e saggi. Alcuni testi hanno rivelato una buona conoscenza delle tecniche letterarie e la capacità di padroneggiare, in un’esposizione corretta e scorrevole, trame di vario tipo, dalla scrittura introspettivo - diaristica al genere fantasy, dal romanzo breve documentato a forme narrative composite.

Il concorso è stato articolato in due sezioni, distinte in base al numero di pagine presentate e cioè in una sezione Maior, in cui i concorrenti dovevano presentare un’opera di almeno dieci pagine e una sezione Minor per i lavori più brevi.

 

Nella sezione Maior, il primo premio di 500 euro è stato assegnato al romanzo breve Angelus Novus di Valentina Passerella, della classe V G del liceo “Da Vinci”. Il secondo premio di 400 euro va invece al racconto Primavera Amara di Arianna Longo, classe II E classico del liceo “Canova”, e il terzo premio ex aequo al lavoro Lettere sine nomine di Anna Letizia Burgio, classe II A classico del “Canova” e al racconto La strada delle bugie di Elia Russo, ex classe I A classico del “Canova”.

 

 

Nella sezione Minor sono stati assegnati solo il primo premio a Ciao io di Chiara Pinarello, IV d linguistico del liceo “Canova”, e il secondo alla raccolta poetica Iridi annacquate di Carla Cafasso, II C liceo del “Canova”.

 

I lavori della sezione Maior saranno pubblicati nel volume “Talenti per il futuro”, terza edizione.

 

Alla premiazione saranno presenti le dirigenti dei due licei Mariarita Ventura e Maria Giuseppina Vincitorio, la commissione giudicatrice formata, oltre che da insegnanti e membri esterni, dalle stesse dirigenti, da Gianquinto Perissinotto, presidente della Fondazione Veneto Banca, e da autorità rappresentanti Veneto Banca e il mondo della cultura trevigiana.

 

In particolare, ospite d’onore della mattinata sarà Alessandro Cinquegrani, per continuare la tradizione, felicemente inaugurata lo scorso anno, di mettere a confronto i talenti futuri con i talenti, in questo caso un talento, svelati. Cinquegrani, alunno del liceo Da Vinci e oggi docente all’Università Ca’ Foscari, ha raggiunto quest’anno una certa notorietà grazie al romanzo “Cacciatori di frodo”, risultato finalista in una delle fasi del premio “Strega”, uno dei premi letterari più prestigiosi del nostro Paese. Cinquegrani, in qualità di critico cinematografico, è anche giurato del Festival internazionale del cortometraggio fiaticorti (Istrana – Treviso). Gli aspiranti scrittori potranno dialogare e confrontarsi con lui.