Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presidio in piazza e vertice in prefettura di guardie giurate e impiegati

COORDINAMENTO TRA LE AZIENDE PER LE RIASSUNZIONI NES

I sindacati: "Dare priorità agli addetti in uscita dal gruppo di Silea"


TREVISO - La prefettura di Treviso è pronta a convocare un tavolo con le varie società del trasporto e custodia valori per valutare nella globalità la situazione del comparto all'indomani dello scandalo Nes e soprattutto per invitare le aziende che stanno rilevando gli appalti dell'impresa del gruppo Compiano a riassumere i dipendenti Nes, destinati ad entrare in cassa integrazione. Il viceprefetto vicario Pietro Signoriello ha assicurato il massimo impegno in questo senso ai sindacati e Rsu, in occasione del vertice sull'argomento. In mattinata i lavoratori hanno dato vita ad un presidio proprio in piazza dei Signori. Attenzione verrà posta anche al fatto che altre società che stanno subentrando alla Nes utilizzino i propri addetti in modo regolare, senza abusare di straordinari o doppi turni, come denunciano i confederali, per coprire i nuovi servizi.

Sul fronte dell'occupazione, le preoccupazioni riguardano anche gli amministrativi, una sessantina a Treviso, di cui l'80% donne: per loro la ricollocazione potrebbe essere ancor più complessa delle guardie giurate con una professionalità specifica. Lunedì, nell'incontro previsto al ministero del Lavoro, dovrebbe essere definita e firmata la cassa integrazione straordinaria per circa 400 addetti. E sempre a Roma, ma al ministero dell'Interno, dovrebbe essere decisa la questione delle licenze della Nes, di competenza formale del prefetto di Venezia, ma di fatto con ricadute in tutta Italia: i sindacati hanno sollecitato lo scorporo delle autorizzazioni per la vigilanza. In materia è già operativo un coordinamento tra le varie prefetture.


Galleria fotograficaGalleria fotografica