Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La squadra mobile prosegue le indagini: forse coinvolti anche in altri episodi

ANZIANI RAPINATI IN CASA, ALTRI DUE ARRESTI: BANDA SGOMINATA

Il 28 agosto il colpo in via Boiago, in cella due nomadi di 29 e 26 anni


TREVISO - Rapinatori seriali, specializzati nel terrorizzare e derubare anziani nelle loro abitazioni. Dopo gli arresti del 25enne romeno Gabriel Emanuel Farcas e del 18enne croato Radoslav Kostic, nei primi giorni di settembre, la squadra mobile di Treviso ha definitivamente sgominato questa banda facendo scattare le manette ai polsi di Branko Durdevic e Tommaso Marinkovic, due nomadi di 29 e 26 anni. I quattro malviventi, tutti al momento rinchiusi nel carcere di Santa Bona, sono stati protagonisti della rapina messa a segno lo scorso 28 agosto presso l'abitazione di Bruna Colusso, in via Boiago a Treviso. In quell'occasione Durdevic aveva fatto da autista al commando mentre Marinkovic era entrato all'interno dell'abitazione con i due complici. Quasi certamente la gang sarebbe stata coinvolta anche in un'altra rapina, quella messa a segno il 26 agosto a Paese ai danni di Ada Biscaro. Gli investigatori proseguono le indagini e fanno trapelare che la banda potrebbe aver commesso anche un terzo colpo, qualche settimana prima, mentre non ci sono elementi per attribuire ai malviventi una rapina, avvenuta il 27 agosto a Mogliano, sempre ai danni di un anziano. Piuttosto rocambolesche le modalità con cui Durdevic e Marinkovic sono stati arrestati: entrambi, colpiti da un provvvedimento di cattura del pm Gabriella Cama, erano riusciti a scappare. Durdevic, solitamente ospite del fratello in una villette di Borgo Capriolo a Treviso, era fuggito a Roma mentre Marinkovic aveva raggiunto la fidanzatina 17enne nella capitale e con lei era fuggito in Francia. Ad essergli fatale è stato un controllo della polizia lungo il tunnel del Monte Bianco: il 26enne stava facendo ritorno in Italia, forse convinto che le acque si fossero calmate, ma è stato arrestato e condotto in carcere ad Aosta. A dargli la caccia, oltre agli investigatori trevigiani, c'era infatti anche l'autorità giudiziaria romana che aveva emesso un ordine di carcerazione nei suoi confronti.