Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Caerano, sigarette elettroniche e liquidi erano stati rivenduti ad un negozio di Quinto

SVALIGIA NEGOZIO IN CUI LAVORA TITOLARE COSTRETTO A CHIUDERE

Dipendente infedele denunciato, nei guai anche i due complici


CAERANO SAN MARCO - Era stato assunto qualche mese fa come dipendente in un negozio specializzato nella vendita di sigarette elettroniche a Caerano San Marco: a causa di un furto, messo a segno qualche settimana fa, il titolare, Luca Baggio, era stato costretto a chiudere i battenti della sua attività. L'episodio, anomalo, ha spinto i carabinieri di Montebelluna a vederci chiaro e le indagini hanno portato ad una verità sconcertante. A mettere a segno il furto era stato proprio il dipendente, D.D., un 45enne di Noale. La merce, del valore di circa 18mila euro, era già stata ricettata ad un negozio di Quinto di Treviso di proprietà di una coppia: lui 48enne, lei 43enne. I carabinieri, nel corso di un'ispezione, hanno scoperto che il negozio aveva già messo in vendita buona parte dei liquidi per sigarette elettroniche derivanti dal furto messo a segno a Caerano. La coppia è stata denunciata per ricettazione; recuperata buona parte della refurtiva che era custodita nelle abitazioni dei tre coinvolti nell'indagine e nel negozio di Quinto. Secondo quanto è stato accertato dagli investigatori, coordinati dal capitano Eleonora Spadati, il 45enne (denunciato per furto) si era reso protagonista poco tempo fa di un altro furto messo a segno all'interno di un negozio di informatica di Montebelluna. In questo frangente le telecamere di videosorveglianza lo inquadrarono mentre trafugava un pc.

Galleria fotograficaGalleria fotografica