Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Seconda trasferta di fila per i trevigiani, altra gara difficile

DE' LONGHI TVB A COSTA VOLPINO PER DIMENTICARE MONTICHIARI

Coach Bjedov avverte: "Ci manca la continuitą", diretta su Veneto Uno


TREVISO - La De' Longhi, nel terzo turno di Dnb, è di nuovo in trasferta: dopo Montichiari, Costa Volpino. La sconfitta della scorsa settimana ha fatto capire che ogni domenica è una battaglia e che dunque non ci si può distrarre un attimo, nè prendere gli avversari sottogamba. Dice coach Goran Bjedov: "Abbiamo analizzato con serenità e con molta attenzione la gara giocata a Montichiari, osservando le cose su cui migliorare e quelle che sono andate bene. Quello che ci manca ancora è la continuità nell’arco dei quaranta minuti, andiamo a folate invece dobbiamo essere più continui e non compromettere le partite subendo troppo nei momenti no. Ma questo con una squadra di dieci giocatori nuovi che mai hanno giocato insieme era messa in preventivo, ci vuole tempo e non bisogna drammatizzare una sconfitta. Ci stiamo allenando bene, adesso siamo al completo e sono soddisfatto dell’ottimo approccio di tutto il gruppo al lavoro e all’impegno nel trovare la giusta alchimia."

Ogni domenica è una battaglia. “Il fatto che dopo due partite solo una coppia, Urania Milano e Castellanza, sia a punteggio pieno fa capire bene di cosa stiamo parlando. Quando prima del campionato tutti noi, dirigenti, tecnici e giocatori, avvertivamo che sarebbe stato un torneo difficilissimo e ogni domenica una battaglia, non era tanto per dire, e questo inizio equilibratissimo lo dimostra. Ogni gara è un insidia per chiunque. Costa Volpino è squadra di lottatori, abituata alla categoria, campo caldo e giocatori esperti, ma stavolta vorrei che ci preoccupassimo più di noi stessi e di imporre il nostro gioco con personalità. Dobbiamo giocare come sappiamo ed essere continui per portare a casa i due punti.”

 

Cronaca diretta su Radio Veneto Uno dalle 18.