Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Seconda trasferta di fila per i trevigiani, altra gara difficile

DE' LONGHI TVB A COSTA VOLPINO PER DIMENTICARE MONTICHIARI

Coach Bjedov avverte: "Ci manca la continuità", diretta su Veneto Uno


TREVISO - La De' Longhi, nel terzo turno di Dnb, è di nuovo in trasferta: dopo Montichiari, Costa Volpino. La sconfitta della scorsa settimana ha fatto capire che ogni domenica è una battaglia e che dunque non ci si può distrarre un attimo, nè prendere gli avversari sottogamba. Dice coach Goran Bjedov: "Abbiamo analizzato con serenità e con molta attenzione la gara giocata a Montichiari, osservando le cose su cui migliorare e quelle che sono andate bene. Quello che ci manca ancora è la continuità nell’arco dei quaranta minuti, andiamo a folate invece dobbiamo essere più continui e non compromettere le partite subendo troppo nei momenti no. Ma questo con una squadra di dieci giocatori nuovi che mai hanno giocato insieme era messa in preventivo, ci vuole tempo e non bisogna drammatizzare una sconfitta. Ci stiamo allenando bene, adesso siamo al completo e sono soddisfatto dell’ottimo approccio di tutto il gruppo al lavoro e all’impegno nel trovare la giusta alchimia."

Ogni domenica è una battaglia. “Il fatto che dopo due partite solo una coppia, Urania Milano e Castellanza, sia a punteggio pieno fa capire bene di cosa stiamo parlando. Quando prima del campionato tutti noi, dirigenti, tecnici e giocatori, avvertivamo che sarebbe stato un torneo difficilissimo e ogni domenica una battaglia, non era tanto per dire, e questo inizio equilibratissimo lo dimostra. Ogni gara è un insidia per chiunque. Costa Volpino è squadra di lottatori, abituata alla categoria, campo caldo e giocatori esperti, ma stavolta vorrei che ci preoccupassimo più di noi stessi e di imporre il nostro gioco con personalità. Dobbiamo giocare come sappiamo ed essere continui per portare a casa i due punti.”

 

Cronaca diretta su Radio Veneto Uno dalle 18.