Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo schianto in località Camol è costato la vita a Rudolph Hiemer e a Roland koller

AEREO PRECIPITATO SUL GRAPPA: LA PROCURA HA APERTO UN'INCHIESTA

Firmato il nulla osta per la sepoltura dei due cittadini tedeschi


BORSO DEL GRAPPA – (gp) La Procura di Treviso ha aperto un'inchiesta in merito allo schianto dell'ultraleggero costato la vita a Rudolph Hiemer, 49 anni, e Roland Koller, 53 anni, i due cittadini tedeschi precipitati sabato pomeriggio sul monte Grappa in località Camol a 1.250 metri d'altitudine. Il pm Mara De Donà ha disposto il sequestro del velivolo per accertare se ci siano stati o meno difetti di fabbricazione, scarsa manutenzione o rotture dell'ultraleggero prima dello schianto. Al momento non c'è nessuna ipotesi di reato: che si sia trattato di un malore o di una manovra errata cambia poco a livello penale visto che il pilota, anche se ritenuto responsabile, è deceduto assieme all'unico passeggero a bordo in seguito all'impatto. Per questo il pm non ha disposto l'autopsia sui corpi delle vittime, riservandosi di procedere qualora emergessero profili di responsabilità di terzi a livello progettuale o di manutenzione dell'ultraleggero. Secondo una prima ricostruzione dei fatti il velivolo, a prescindere dalle condizioni meteo particolarmente avverse data la fitta nebbia presente al momento dello schianto, potrebbe aver urtato degli alberi ed essersi rovesciato. L'indagine degli inquirenti mira anche a stabilire l'esatta dinamica del sinistro.