Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Manildo: "Diamo seguito alla sentenza del Tar, è una scelta di buon senso"

VIA AI LAVORI AL MUSEO BAILO, SALVO IL CONTRIBUTO EUROPEO

I 2,7 milioni di euro di Ue, Stato e Regione non sono andati perduti


TREVISO - “Diamo seguito alla sentenza del Tar affinché possano iniziare al più presto i lavori di ristrutturazione del Museo Bailo. Questa è la vera priorità per Treviso e per i suoi cittadini”. Commenta così il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo la decisione dell’amministrazione comunale di dare seguito alla sentenza del tribunale regionale che stabilisce la revoca dei lavori alla società per azioni LI.TA costruzioni S.p.a, aggiudicandoli invece alla ditta Due P Srl. “Si tratta di una scelta di buon senso che tiene conto del vero obiettivo con il quale il Comune aveva deciso di indire un bando di gara: ovvero la ristrutturazione di uno dei musei più importanti della nostra città. Assegnare immediatamente l’esecuzione dei lavori alla Due P è l’unico modo che abbiamo per non rinunciare a quei 2milioni e 700mila euro che la Ue, lo Stato e la Regione avevano destinato per questi interventi”, sottolinea il Sindaco. La scelta dell’amministrazione comunale tiene contro anche dell’eventualità che la LI.TA S.p.a possa ricorrere in appello, chiedendo così l’intervento del Consiglio di Stato che in questi casi è chiamato ad esprimersi nel giro di tre o quattro mesi di tempo. Nel contratto stipulato con la Due P il Comune ha infatti inserito una clausula risolutiva in base della quale, se l’organo di appello dovesse esprimersi diversamente, il Comune salderà i lavori eseguiti fino a quel momento alla Due P e affiderà nuovamente i lavori alla prima impresa. “Il compito dell’amministrazione in questa vicenda era di creare le condizioni affinché i lavori potessero essere avviati al più presto grazie anche ai contributi europei che, fino ad oggi, troppo spesso ci siamo lasciati sfuggire”, chiude il sindaco.