Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 66enne trevigiano era chiamato a rispondere di violenza sessuale su minore

RAGAZZINO MOLESTATO AL PARCO: PENSIONATO PATTEGGIA LA PENA

I fatti nel marzo scorso in un campetto tra San Pelajo e Santa Bona


TREVISO – (gp) Dopo aver raggiunto un accordo con il pm Valeria Sanzari, ha patteggiato una pena inferiore ai due anni reclusione, ottenendone la sospensione condizionale, il pensionato di 66 anni accusato di violenza sessuale nei confronti di un minore di 14 anni. L'uomo, difeso dall'avvocato Andrea Gritti, aveva dato al gip (nel corso dell'interrogatorio di convalida) la propria versione dei fatti sulla quale è sempre stato mantenuto il più stretto riserbo, vista la delicatezza della situazione. Dalla denuncia sporta alla Polizia dalla vittima, un ragazzino di 12 anni, e dal racconto di un testimone oculare del fatto, un uomo di 45 anni che aveva accompagnato il proprio figlio al campetto a cavallo tra i quartieri di San Pelajo e Santa Bona, sarebbe emerso che il 66enne, approfittando del fatto che il ragazzino si era avvicinato a lui per riprendere un pallone, l'avrebbe afferrato, baciato in bocca e toccato nelle parti intime.