Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pomini: "Può diventare polo di attrazione anche per i negozi tradizionali"

UN MEGASTORE DI ELETTRONICA NEL CENTRO DI TREVISO

L'idea della Confcommercio per aiutare il rilancio della città


TREVISO - Un megastore dedicato all'elettronica e alle nuove tecnologie in centro città. Secondo Guido Pomini, presidente provinciale di Confcommercio, potrebbe essere un'importante arma per attirare persone a Treviso e favorire così quel rilancio del cuore della città e delle sue attività commerciali, di cui si parla da tempo. Lo spunto lo fornisce la recente apertura a Villorba del punto vendita di una grande catena di tendenza dell'abbigliamento, come H&M, che ha attirato una folla di clienti. Pomini guarda anche oltre, puntando sull'elettronica, settore su cui si stanno sempre più orientando le abitudini di spesa. L'idea conferma anche un nuovo atteggiamento degli imprenditori del commercio tradizionale e della loro associazioni, finora scettici sulle grandi strutture nei centri storici.

Naturalmente, servirebbero tutti i servizi a supporto, a partire da parcheggi e trasporti pubblici. Ma il fatto che all'estero sempre più spesso simili esercizi sorgano nelle città, dimostra la fattibilità tecnica dell'operazione. Per il leadar della Confcommercio trevigiana, del resto, a Treviso non mancano gli edifici adatti: dall'ex Consorzio agrario, all'ex Simonetti, vicino a piazza Santa Maria Maggiore, o all'ex fabbricato della Telecom, in via Panciera. Fabbricati, nota Pomini, di cui il Comune dovrebbe però favorire la riconversione con una visione di città a medio-lungo termine.