Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo per molestie un pensionato di 65 anni residente a Conegliano

PROPOSTA INDECENTE A 2 GIOVANI: CHIEDONO 20 MILA EURO DI DANNI

I fatti nel gennaio 2013 nel piazzale delle scuole medie Grava


CONEGLIANO – (gp) Lui avrebbe avanzato una proposta indecente a due ragazzine di 12 anni, offrendo loro 50 euro. Ora le vittime, dopo averlo denunciato e spedito a processo, si sono costituite parti civili assieme ai rispettivi genitori chiedendo un risarcimento danni di 20 mila euro. Si è aperto con questo nuovo sviluppo il procedimento penale a carico di un 65enne di Conegliano, chiamato a rispondere di molestie e disturbo in luogo pubblico. L'uomo, difeso dall'avvocato Andrea Zambon, ha sempre respinto ogni addebito tanto da non chiedere nessun rito alternativo per dimostrare la propria innocenza a dibattimento. Il 65enne dovrà tornare in aula a maggio, quando si inizierà a esaminare i testimoni inseriti nelle liste di accusa e difesa, comprese le due presunte vittime. I fatti, stando alla ricostruzione della polizia locale di Conegliano che ha raccolto la denuncia delle due ragazzine, risalgono al gennaio del 2013. La proposta indecente sarebbe stata fatta alle giovanissime all'esterno delle scuole medie Gava di Conegliano.