Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per danneggiamento e minacce un idraulico 28enne di Orsago

MINACCIA LA EX CON UNA MAZZA E UNA SCIABOLA: PATTEGGIA 8 MESI

In un caso avrebbe sfondato la vetrata di casa di un amico della donna


ORSAGO – (gp) Otto mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena. Questa l'entità del patteggiamento ottenuto da un idraulico 28enne di Orsago finito a processo per danneggiamento e minacce nei confronti della sua ex convivente, una ragazza di 30 anni, madre di tre figli, anche lei di Orsago. Secondo l'accusa nel marzo scorso, una domenica sera, il giovane si sarebbe presentato sotto casa di lei con una mazza di ferro e una sciabola per minacciarla. Non sarebbe stato però l'unico episodio denunciato poi dalla vittima: il 30 marzo il 28enne avrebbe infatti seguito la donna fino a Refrontolo dov'era andata a trovare un amico. Il giovane, vista l'auto dell'ex fidanzata parcheggiata nel vialetto di casa dell'uomo e con le chiavi inserite, sarebbe salito a bordo, avrebbe innestato la marcia e avrebbe sfondato una vetrata esterna dell'abitazione. Il 28enne sarebbe riuscito a darsi alla fuga, rendendosi irreperibile, per poi tornare in azione nuovamente la serata del 2 aprile, questa volta a Cordignano: qui venne sorpreso e arrestato una prima volta dai carabinieri mentre danneggiava l'auto di un'amica dell'ex fidanzata.