Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Multa da 7.500 euro per violazioni in materia di sicurezza, di cui non era responsabile

TROPPI TIFOSI ALLA ZOPPAS ARENA: CONDANNATO GIOVANNI LUCCHETTA

Sugli spalti in 3.800 invece che 3.300: le pantere sfidavano la Scavolini


CONEGLIANO - (gp) Giovanni Lucchetta, L'ex patron della Spes Volley Conegliano, è finito di fronte al giudice per colpa di una partita di pallavolo in cui, alla Zoppas Arena, ci sarebbero stati più spettatori rispetto al limite previsto per la capienza complessiva del palazzetto. Una violazione alle norme di sicurezza secondo la Procura, che aveva firmato un decreto penale di condanna a carico dell'imprenditore. Lucchetta ha presentato però opposizione su consiglio del suo legale, l'avvocato Davide Favotto, e ponendo le basi per un ricorso in appello che potrebbe volgere del tutto a suo favore. Il giudice, convertendo la pena detentiva in pecuniaria, ha condannato Giovanni Lucchetta al pagamento di 7.500 euro di multa. Il tutto perchè, il 6 febbraio 2011, alla Zoppas Arena di Conegliano, in occasione della partita tra le Pantere e la Scavolini Pesaro, sugli spalti c'erano 3.800 persone quando il palazzetto può contenerne al massimo 3.300. Lucchetta, pur rimediando la condanna, è stato riconosciuto dallo stesso giudice non essere il responsabile della sicurezza per cui, secondo la difesa, in appello le accuse verranno smontate. L'ex presidente della Spes dovrà tornare ancora in tribunale a Treviso: è infatti sotto processo perchè, secondo l'accusa, non avrebbe pagato i contributi previdenziali alla sue ex giocatrici. Una cifra “ridicola” (si parla di 2.751 euro dal 16 settembre 2010 al 16 aprile 2011), ma a livello penale perseguibile. Anche in questo caso la difesa è convinta: quei contributi sono stati versati e verrà dimostrato a processo.