Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre anni e sei mesi ciascuno per Rajeev kumar, 40 anni, e Randeep Singh, 32 anni

INDIANO RAPINATO A CODOGN╚: CONDANNATI DUE CONNAZIONALI

Assolto per non aver commesso il fatto un terzo imputato di 38 anni


CODOGNE' – (gp) Di fronte ai giudici del tribunale di Treviso erano finiti in tre per aver rapinato un loro connazionale. Due di loro sono stati riconosciuti colpevoli del delitto, mentre il terzo è stato assolto per non aver commesso il fatto. Rajeev Kumar, 40 anni, e Randeep Singh, 32 anni, entrambi indiani residenti a Codognè, sono stati condannati a tre anni e sei mesi di reclusione e al pagamento di 700 euro di multa a testa. Giudicato innocente e del tutto estraneo ai fatti invece il 38enne Raj Kumar. Stando a quanto sostenuto dall'accusa, a rimanere vittima dell'aggressione e successivamente della rapina (poco più di mille euro il bottino) era stato un altro cittadino indiano, picchiato e derubato dell'incasso della giornata in via Moje. Denaro che gli era stato affidato dal suo datore di lavoro. Ad assistere alla scena un testimone oculare, che in fase d'indagine si è rivelato molto prezioso per risalire all'identità degli aggressori. Che a differenza di quanto ipotizzato erano due e non tre. O meglio, il terzo uomo non avrebbe partecipato al pestaggio.