Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In lieve aumento gli ammalati di tubercolosi e morbo del legionario

L'EPATITE DA FRUTTI ROSSI RISPARMIA L'ULSS 7

Tre casi registrati nel 2012 nell'azienda sanitaria della Sinistra Piave


PIEVE DI SOLIGO - Ulss 7 “risparmiata” dall’epidemia di epatite A legata al consumo dei frutti di bosco, in lieve aumento i casi di tubercolosi e di legionellosi, stazionari quelli relativi a malaria e patologie legate alle zecche: sono solo alcuni dei dati contenuti del Bollettino Epidemiologico Locale 2013, pubblicato dall’Ufficio Epidemiologico del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 7 Veneto.

Sul fronte delle malattie infettive nel 2012 l’Ulss 7 ha registrato 18 casi di tubercolosi, a fronte dei 13 dell’anno precedente, nessuno dei quali si è presentato in forma resistente. Parecchi casi hanno riguardato anziani immunodepressi a causa della presenza di altre gravi patologi. Undici i casi di legionellosi,  due in più dell'anno prima. Nove gli ammalati di malaria, in linea con il recente passato: si tratta di persone che hanno contratto la malattia fuori Ulss. Tre icasi di epatite A (di origine alimentare), relativi a persone non vaccinate: “Si tratta di un numero di casi decisamente contenuto, considerato che a livello nazionale, e soprattutto nelle regioni settentrionali, si è registrata un’importante epidemia originata dal consumo di frutti di bosco contaminati provenienti da paesi extra Ue - sottolinea Tiziana Menegon, coordinatrice del Bel. Nel 2012 l’Ulss 7 ha registrato anche 2 casi di epatite B, uno dei quali fulminante. Stabili l'incidenza di encefalite trasmessa da zecche, con 3 segnalazioni relative a Tbe e 4 alla malattia di Lyme. Dal 2006 è stata attivata, nell’Ulss 7, la vaccinazione contro la Tbe: finora sono state vaccinate oltre 800 persone.