Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestati dai carabinieri a Fossalta di Piave: con l'auto erano finiti contro una casa

UN'ORA DI INSEGUIMENTO E POI LO SCHIANTO: 2 ALBANESI IN MANETTE

Recuperata la refurtiva prima che la vettura si incendiasse


FOSSALTA DI PIAVE – (gp) Per quasi un'ora hanno tentato di sfuggire ai carabinieri che li stavano inseguendo, finendo per schiantarsi contro il muro di cinta di un'abitazione a Fossalta di Piave. Armend Haziraj e Vasil Bruka, due cittadini albanesi di 20 e 26 anni che avevano appena razziato un'abitazione a San Michele di Piave e tentato altri due colpi a Ponte di Piave, sono stati arrestati per furto, tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale. I carabinieri sono alla ricerca del terzo componente della banda il quale, dopo lo schianto, è riuscito a scappare facendo perdere le proprie tracce. Processati per direttissima, i due albanesi hanno ottenuto un rinvio dell'udienza al prossimo 15 novembre perchè il loro legale ha chiesto un termine a difesa. Il giudice, per entrambi, ha disposto la custodia cautelare in carcere. L'inseguimento è iniziato a Oderzo, è proseguito per Monastier e si è concluso, appunto, a Fossalta di Piave. Diversi gli automobilisti che si sono visti sfrecciare l'auto dei fuggitivi a pochi centimetri dalla propria: i malviventi stavano infatti cercando di seminare i militari zigzagando tra le auto che provenivano dal senso opposto di marcia. Dopo lo schianto, i carabinieri hanno recuperato parte della refurtiva (oro, bigiotteria e denaro contante) restituendola ai legittimi proprietari e hanno stretto le manette ai polsi dei due albanesi, usciti praticamente incolumi dall'abitacolo dell'Alfa 156 andata completamente distrutta da un incendio che si è sviluppato dopo lo schianto.