Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Adolescenti cercano di anndarsene con vestiti e trucchi

BABY LADRE PRENDONO DI MIRA I NEGOZI OVIESSE

Tra Treviso e Conegliano tre episodi negli ultimi giorni


TREVISO/CONEGLIANO - Ragazzine che si danno al taccheggio e a piccoli furti all'interno di grandi magazzini. Gli episodi si moltiplicano nella Marca. E ad essere presi di mira, sono soprattutto i negozi della catena Oviesse. Nei giorni scorsi, nel punto vendita di Conegliano tre adolescenti, tutte intorno ai 14 anni, di origini africana, ma nate e residenti nella città del Cima, sono state sorprese a cercare di rubare alcuni capi di abbigliamento. Dinamica classica: una delle giovanissime è entrata in un camerino con i vestiti, ha staccato la placca antitaccheggio e li ha consegnati all'amica per nasconderli in borsa. L'armeggiare non è sfuggito agli addetti alla vigilanza, ma le tre ragazzine hanno cercato di farla franca, continuando a passarsi la “refurtiva” l'una con le altre. Almeno fino all'arrivo degli agenti del commissariato di Conegliano. Una delle tre, però, è scoppiata in lacrime quando ha visto arrivare la madre, presagendo la reazione della donna all'apprendere della bravata della figlia.

Due furtarelli simili, invece, sono avvenuti ieri pomeriggio anche all'Oviesse di Treviso. Prima due quattordicenni sono state bloccate sempre dagli addetti interni alla sicurezza mentre tentavano di uscire senza aver pagato tre cosmetici. Stessa tecnica usata da altre due baby-ladre, una di 15 ed una di 16: avevano nascosto nella borsetta una felpa ed un altro prodotto di bellezza. Tutte le minorenni sono state denunciate dalla Polizia per furto aggravato.

La denuncia è scattata pure per due romeni, adulti stavolta, di 36 e 38 anni: cercavano di allontanarsi dal supermercato Pam, sempre in centro a Treviso, poche decine di metri dal negozio Oviesse, con due confezioni di carne di pollo.