Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Umana in un durissimo posticipo sul terreno della Montepaschi

LA REYER PROVA A RISCATTARSI STASERA IN CASA DEI CAMPIONI

Mazzon: "Ci serve più fiducia", diretta su Radio Veneto Uno


VENEZIA - Dopo tre sconfitte su quattro, l'Umana Reyer giocherà stasera alle 20.30 in posticipo a Siena nella tana della Montepaschi. Un impegno molto duro, in casa dei campioni d'Italia, ma i veneziani hanno bisogno assoluto di reagire. Così coach Andrea Mazzon: "I primi ad essere arrabbiati siamo noi. Stiamo facendo delle buone settimane di lavoro a livello fisico e tecnico ma ancora non riusciamo a capitalizzare questo lavoro in partita. Serve fiducia e su questo c'é stata un'iniezione fenomenale di positività da parte della società. Serve poi anche un pó di più fortuna giocando la nostra pallacanestro con un po' piú di faccia tosta. Sappiamo bene che lunedí affrontiamo una super squadra. Andare ancora a giocare una partita contro i 7 volte campioni d'Italia per provare a vincere è motivo d'orgoglio, di ulteriore concentrazione e consapevolezza che ogni errore verrà punito. Le voci su di me? Non ho mai ascoltato o letto troppo i commenti né quando le cose vanno bene né quando vanno male. Quello che mi interessa sono solo i giocatori in campo e la fortuna di avere un tipo di società come questa".

 

Cronaca diretta su Radio Veneto Uno