Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La formidabile atleta opitergina dello inline ai mondiali è ancora senza rivali

PER SILVIA MARANGONI I PATTINI RESTANO IRIDATI: DECIMO ALLORO

"Per me è sempre un'emozione fortissima, lo dedico ai senza lavoro"


TAIPEI - Silvia Marangoni, atleta opitergina delle Fiamme Azzurre, si è laureata ieri per la decima volta campionessa mondiale di pattinaggio artistico nella specialità inline nei campionati mondiali in corso a Taipei, in Taiwan. La 28enne ha commentato cosi' l'ennesima vittoria: ''E' un'emozione fortissima. Sono orgogliosa di essere sul tetto del mondo rappresentando il gruppo sportivo della Polizia Penitenziaria, il corpo di cui ho l'onore di far parte. Ci salgo per la decima volta, ma soffro ancora di vertigini''. Silvia Marangoni sul podio ha preceduto l'atleta di casa, Hsin Chin-Ling, e la storica rivale americana, Natalie Motley. ''Ringrazio il mio primo allenatore Samo Kokorovec e l'allenatore in seconda Andrea Barbieri, il mio preparatore Michele Petranzan e la società in cui sono cresciuta, lo Skating Club Oderzo. E naturalmente un grazie speciale va alla mia famiglia''. Dopo la coppa Europa di circa un mese fa l'atleta trevigiana ha vinto il suo 8 mondiale consecutivo, il 10° in totale, e conclude con una dedica particolare ''a tutte quelle persone che oggi sono senza lavoro e a tutti quelli imprenditori in difficoltà oggi a causa della crisi''.