Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato dal giudice un operaio di 27 anni residente a Riese Pio X

MINACCIA DI MORTE LA MOGLIE CON UN COLTELLO: UN ANNO E NOVE MESI

Secondo l'accusa per un anno intero avrebbe maltrattato la moglie


RIESE PIO X – (gp) Per un intero anno avrebbe picchiato e insultato la moglie, minacciandola anche di morte puntandole contro un coltello. Finito alla sbarra per maltrattamenti in famiglia, minacce e ingiurie, un operaio di 27 anni residente a Riese Pio X, difeso in aula dall'avvocato Giuseppe Muzzupappa, è stato condannato a un anno e nove mesi di reclusone. I fatti, stando a quanto riportato nel capo d'imputazione, si sarebbero susseguiti dall'ottobre 2009 al settembre 2010. Dopo un anno di soprusi, la vittima si è decisa a denunciare tutto ai carabinieri facendo scattare le indagini. Ora è arrivata anche la condanna che ha messo fine non solo al loro rapporto, ma a un incubo che per dodici mesi avrebbe reso la vita della donna impossibile.