Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A breve il "prestito ponte" delle banche per il proseguo dell'attività ordinaria

SPIRAGLI PER SALVARE LA NES, CASONATO: "SONO FIDUSCIOSO"

Ricevuti interessamenti "urgenti" da parte di altre aziende del settore


TREVISO – Spiragli positivi per il futuro della Nes e del gruppo Compiano. Nella sede operativa di Unindustria Treviso si è tenuto infatti l'incontro convocato dal commissario straordinario Sante Casonato con i rappresentanti della società (tra cui l'amministratore Pierugo Gambiera), dei sindacati e dei lavoratori. Presente anche Antonello Fabbro, il giudice delegato alla procedura. Nel corso del summit per fare il punto sulla situazione della Nes, il commissario Casonato ha riferito di aver ricevuto già degli interessamenti “urgenti” da parte di altre aziende del settore per rilevare le varie branche della Nes. In particolare ci sarebbero interessamenti per gli asset logistici come i caveau o le sale conta da parte di imprese con ogni probabilità da fuori regione. Ci sarebbero anche interessamenti per l'acquisizione dell'intero comparto di vigilanza della Nes, uno dei pochi rami che continua la propria attività senza aver subito contraccolpi. Il commissario Casonato si è detto molto fiducioso anche per ottenere quel “prestito ponte” dalle banche che consentirebbe il proseguo dell'attività ordinaria. Notizie rassicuranti anche sul fronte della licenza: a brevve dovrebbe passare direttamente nelle mani dell'amministratore straordinario scongiurando il rischio di un ritiro da parte della prefettura di Venezia o del ministero degli Interni.