Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sernaglia, sfortunata prova per Loris Bottega, caduto nella prima prova

A FALZÈ I MONDIALI PER CANI DA SLITTA

Show nel week end, vittoria per il finlandese Teemu Kaivola


SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA - Tre giorni da capitale dello sleddog (corse con cani da slitta) per Falzè di Piave, che ha ospitato l’edizione 2013 del campionato mondiale sprint su terra, organizzato dalla Federazione Italiana Musher Sleddog Sport (Fimss) supportata dal Comune di Sernaglia della Battaglia e con il patrocinio della Provincia di Treviso. Con 5 medaglie d’oro, la Finlandia ha dominato un terzo del mondiale - svoltosi dal 7 al 10 novembre alla presenza di un numeroso pubblico, anche locale - suddiviso in 15 categorie e ben due ori sono stati vinti dallo stesso concorrente finlandese Teemu Kaivola (Scooter 2-Dog NB e Dog Rig 6). Erano 381 i concorrenti in gara di 22 nazioni, addirittura dal Sudafrica, suddivisi in categorie e impegnati su un tracciato di gara impegnativo di vario chilometraggio: equipaggi a piedi (cani cross), con mountain bike (bike-dog) e con kart (carrelli) trainati da 4, 6 od 8 cani, delle razze siberian husky, alaskan malamute, samoiedo, groenlandesi, bracchi tedeschi e levrieri.

La squadra azzurra contava sul campione del mondo pura razza siberian husky su neve 2013, Loris Bottega, originario proprio di Falzè di Piave, ma una brutta scivolata sul fondo bagnato a causa della pioggia incessante del primo giorno di gara non gli ha permesso di riconquistare il podio. «Abbiamo potuto realizzare il campionato mondiale – afferma l’assessore Gesus Bortolini facendosi portavoce del pensiero dell’intera Amministrazione comunale - grazie al nostro campione di casa Loris Bottega che ci ha avvicinati a questo sport con i campionati europei su terra Esdra nel 2010 ed il trofeo tricolore assoluto nel 2009, al presidente della Fimss Massimo Bassan e a tutta l’organizzazione che ha lavorato giorno e notte per allestire al meglio il tracciato internazionale. Tra gli organizzatori scesi in campo già da lunedì 4 novembre per preparare la pista e accogliere i delegati, ricordo e ringrazio in particolare i fratelli Leda e Pascal Zabotti, Ernesto Bellè, Walter Fornasier, Fabrizio Furlan e Marisa Soldan; si ringraziano anche i proprietari dei terreni che sono Raffaella Fusiben, la famiglia Bortoluzzi, la famiglia Zuccolotto e la famiglia De Boni, e poi ancora tutti gli operai comunali, il gruppo "Gaia" e "Noi Pedrè" e tutte le Associazioni e gli esercizi pubblici del territorio che a vario titolo hanno dato il loro fondamentale contributo».

«Grande soddisfazione anche per la giornata d’apertura celebrata in piazza – ha commentato il sindaco di Sernaglia della Battaglia, Sonia Fregolent – con tutte le nazioni che sfilavano e i bambini che sventolavano le bandiere al ritmo della musica suonata dalla banda. Abbiamo ricevuto numerosi complimenti per l’organizzazione e per la qualità del tracciato, a ulteriore conferma del valore e della cura che riserviamo al nostro territorio. Rivolgo, infine, un ulteriore ringraziamento ai numerosi concittadini presenti e un grazie anche allo speaker-musher ufficiale, l’italo-armeno Ararat Khatchikian». «È stato il Campionato del Mondo dei record assoluti: di partecipanti, di partenti e di stranieri presenti: ben 337 – commenta Massimo Bassan, presidente della Fimss - Avevamo dei timori, visto l’imponente numero di iscritti, ma tutto è stato pianificato per il meglio e abbiamo reagito brillantemente ad ogni situazione potenzialmente critica, e questo anche grazie all’eccellente lavoro dell’amministrazione locale con in testa il Sindaco Sonia Fregolent e gli Assessori Vanni Frezza e Gesus Bortolini. Non posso che essere estremamente soddisfatto di questo evento – aggiunge Bassan - Abbiamo raggiunto la perfezione organizzativa riconosciutaci da tutto il mondo e ciò non è poco. Siamo entrati di diritto e con forza tra i grandi organizzatori di eventi mondiali dello sleddog sport, quelli che contano per davvero come i paesi del Grande Nord o l’Alaska. Ora abbiamo l’impegno di supportare gli amici del Club Italiano Sleddog con i quali organizzeremo il Campionato Europeo su neve che si terrà a metà febbraio 2014 ad Auronzo: in quell’occasione cercheremo di fare ancora meglio».

Nel programma collaterale è stato uno spettacolo nello spettacolo il concerto dello speaker ufficiale della gara, Ararad Khathickian (chitarra e voce) con il suo Trio composto anche da Mario Cogno (al basso) e Gp Morasut (alla batteria) nel tendone allestito dalla Pro Loco nel parco Santa Barbara. Nello show, un concerto multimediale show dal titolo “Sulle orme di Balto” Ararad, uno dei musher (conduttori di cani da slitta) più famosi d’Italia, gestore della scuola Internazionale mushing di Tarvisio, protagonista alla mitica Iditarod in Alaska, ha ripercorso con brio e allegria l’epopea dello sleddog.


Galleria fotograficaGalleria fotografica