Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il segretario Viel: "Ma integrazione vuol dire anche far propri i nostri valori"

LA UIL A FIANCO DEGLI STRANIERI: SEMPRE PIÙ COSTRETTI AL LAVORO NERO

Il sindacato avvia una nuova struttura dedicata ai lavoratori immigrati


TREVISO - Un'organizzazione specificatamente dedicata ai problemi dei lavoratori immigrati. La nuova struttura, battezzata Uim, nascerà all'interno del Uil provinciale. L'obiettivo, spiega il segretario generale del sindacato Carlo Viel, non è quello di sovrapporsi ad enti assistenziali o caritatevoli, ma piuttosto dare supporto agli stranieri, tra i più colpiti dalla crisi. E dalla Uil arriva anche l'allarme che parecchi stranieri, trovandosi in gravi difficoltà dopo essere stati licenziati, accettano sempre più spesso impieghi in nero.

La fondazione ufficiale della Uim trevigiana avverrà sabato prossimo con un convegno sul tema “Immigrazione: una risorsa o un problema?”, in programma dalle 15.30 all'auditorium della provincia. Del comitato direttivo dell'organizzazione farà parte una quindicina di stranieri, delle varie etnie presenti in provincia, mentre il presidente sarà Zaidi Allal, cittadino di origini marocchine, ma da oltre 25 anni in Italia, che già guida la Uim di Belluno, attiva da qualche mese. E, proprio nell'ambito di unificazione tra le strutture della Uil delle due provincie, anche le due realtà dedicate agli immigrati si fonderanno in un'unica entità. La Uim si impegnerà anche in progetti di formazione ad hoc, spiegano i vertici, soprattutto per diffondere tra gli immigrati la consapevolezza dei valori e delle norme basilari del vivere civile italiano. Quanto al dibattito sullo ius solis, la posizione del sindacato è a favore della concessione, pur con alcune limitazioni per evitare abusi.