Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentazione dell’annata 2010 della cantina di Villorba con prima degustazione

MALANOTTE DI PIZZOLATO DIVENTA BARBAROSSA

Il titolare: “Dopo i premi per il 2009, abbiamo molte aspettative”


PIEVE DI SOLIGO - Sale l’attesa per la prima degustazione. Lo scorso anno, il Raboso di Pizzolato vinse il premio “Milleuno Malanotte”, che di fatto è lo scudetto per la categoria. Un riconoscimento ambito, che elegge la divinità tra le bottiglie messe a riposare tre anni prima e che ottengono il bollino di Malanotte del Piave Docg. Un vino che ha nel suo stesso cuore il senso dell’antico e della forza: nasce da terreni ghiaiosi e rocciosi, ma poi deve affinarsi tre anni prima di venir versato nei bicchieri degli appassionati, che ne amano il suo inconfondibile profumo di ciliegia marasca speziata e la sua acidità, alchimie che in bocca vanno a comporre un gusto è austero, sapido e di carattere. Tra i produttori e gli addetti ai lavori, sale l’attesa in vista di un appuntamento che segnerà il 2013 del Raboso. Infatti, la prima bottiglia di “Barbarossa 2010 Malanotte del Piave Docg” de La Cantina Pizzolato di Villorba verrà stappata giovedì 14 novembre presso la prestigiosa location di Casa Balbi del ristorante il Barco, a Pieve di Soligo, nel Trevigiano. “Dopo il successo ottenuto dall’annata 2009, abbiamo molte aspettative”, rivela Settimo Pizzolato, titolare dell’azienda. “Puntiamo a raggiungere una fascia di consumatori esperti e appassionati, che vogliono conoscere un territorio apprezzandone le unicità dei vini autoctoni, figli dell’esperienza contadina locale. Un vino che è già noto fuori dal Veneto: riscuote successo anche all’estero, in particolare in Cina”.

Un debutto che sarà guidato con degustazioni a firma di Paolo Ianna, wine educator e coordinatore regionale di Friuli Venezia Giulia e Veneto della guida Vinibuoni d’Italia edita da Touring Club Italiano. La cena comprenderà un percorso di piatti elaborati per l’occasione per valorizzare un vino che Pizzolato ha deciso di elevare per un anno in botti di rovere e per altri nove mesi in formati più contenuti. Una etichetta, questa del Malanotte 2010, dedicata al suo fondatore, Settimo, ritratto con uno schizzo stilizzato. Un modo istintivo e schietto per sintetizzare le ambizioni dell’azienda vitivinicola trevigiana, che dal 1991 opera con pratiche biologiche e riesce a produrre vini di altissima qualità.