Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, impiegata 36enne malmenata anche davanti ai due figli piccoli

MALTRATTAMENTI PER DIECI ANNI MARITO VIOLENTO ALLONTANATO

Artigiano 41enne picchiava la moglie fin da quando erano fidanzati


CONEGLIANO - Picchiava violentemente la moglie da almeno dieci anni, già da quando erano solo fidanzati. Una violenza continua quella a cui è stata sottoposta un'impiegata coneglianese di 36 anni dal marito, un artigiano 41enne: i maltrattamenti, spesso gratuiti, avvenivano anche di fronte ai due figli piccoli della coppia. La donna, più volte refertata al pronto soccorso, ha trovato il coraggio di denunciare tutto alla polizia ed in breve tempo il gip del tribunale di Treviso ha accolto le richieste degli investigatori. L'uomo è stato allontanato dalla casa famigliare, con il divieto di avvicinare la moglie ed i bimbi, pena l'arresto. Fondamentali sono state le testimonianze di alcune persone vicine all'impiegata che per anni, e per amore dei figlioletti, aveva sopportato i maltrattamenti: la donna, riferiscono gli investigatori della seconda sezione della squadra mobile di Treviso, si sarebbe recata a lavoro con il volto tumefatto o con un occhio nero. "Bisogna esternare queste problematiche -ha detto a chiare lettere il capo della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti- le istituzioni non sono sorde".