Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accordo con il pm per il titolare dell'azienda agricola di Castelminio di Resana

MORTO PER IL CROLLO DEL TETTO IN ETERNIT: PATTEGGIA UNDICI MESI

Rinviato a giudizio il datore di lavoro di Ruhi Abazi, l'operaio deceduto


RESANA – (gp) Un patteggiamento per omicidio colposo a 11 mesi di reclusione, pena sospesa, e un rinvio a giudizio a febbraio per la stessa ipotesi di reato. Questo l'esito dell'udienza preliminare per la morte di Ruhi Abazi, l'operaio 47enne macedone dipendente della Eurostrutture di Monselice deceduto dopo essere precipitato da un'altezza di sei metri all'interno di un'azienda agricola di Castelminio di Resana il 25 settembre dello scorso anno. Sotto accusa erano finiti il proprietario (e committente dei lavori) dell'allevamento di via Molinella a Resana (che ha patteggiato la pena) e il datore di lavoro della vittima, il titolare della Eurostruttre di Monselice che invece affronterà il processo. L'operaio, assieme al suo datore di lavoro, stava facendo un sopralluogo per la bonifica della copertura in eternit della struttura che, dismessa da tempo, era destinata a divenire un allevamento di pollame. Il dipendente si era schiantato al suolo dopo che il tetto in amianto aveva ceduto. L'uomo si era rialzato subito, facendo pensare che nulla di grave fosse accaduto. Trasportato all'ospedale di Camposampiero per precauzione, il 47enne era invece deceduto poco dopo per un'emorragia interna. Sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti, era passato anche l'operato dei sanitari, ma le indagini hanno stabilito che non ci sono state negligenze e che le procedure d'intervento sono state rispettate.