Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Disagi per igiene e decoro, non si fa in nessuna altra città"

RESIDENTI DEL CENTRO STORICO CONTRO IL PORTA A PORTA

224 abitanti firmano una petizione per fermare il progetto


TREVISO - Una petizione contro l'imminente introduzione della raccolta differenziata porta a porta. L'hanno firmata 224 residenti del centro storico, per chiedere al sindaco Giovanni Manildo di fare dietrofront sul progetto. Secondo i firmatari (su circa seimila abitanti del cuore della città), ila differenziata spinta entro Mura porterebbe più disagi che vantaggi: la necessità di tenere a lungo i rifiuti negli appartamenti o su piccoli terrazzini, le difficoltà a rispettare orari di esposizione e ritiro dei bidoncini, la probabilità di atti di vandalismo contro i contenitori, l'accumulo di bidoncini lungo vie e piazze, con problemi per l'igiene e per il decoro pubblico. A sostegno della loro tesi, citano il fatto che nei centri storici di piccole dimensioni non viene praticato questo metodo.