Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, tutti denunciati per lesioni gravi, per la vittima 45 giorni di prognosi

SPEDIZIONE PUNITIVA: IN QUATTRO PESTANO A SANGUE UN 30ENNE

Il giovane aveva abbandonato per strada fidanzata ed amica


CONEGLIANO - E' stato pestato selvaggiamente da un gruppo di quattro uomini: una spedizione punitiva in piena regola. A subire l'aggressione, brutale, è stato un ragazzo coneglianese di 30 anni. Il giovane se l'è cavata con una costola rotta e varie ferite; la prognosi fissata dai medici è stata di 45 giorni. Quali i motivi delle percosse ricevute? Ad occuparsi del caso sono stati in questi giorni gli investigatori del Commissariato di Conegliano che hanno identificato e denunciato per lesioni gravi gli autori del pestaggio. Sono tutti coneglianesi, senza precedenti penali, e rispettivamente di 33, 32, 31 e 30 anni. Il gruppetto, hanno accertato gli investigatori, voleva far pagare a caro prezzo al giovane un gesto piuttosto pesante di cui si era reso protagonista nei confronti della fidanzata e di un'amica che fanno entrambe parte della compagnia di amici dei quattro "picchiatori". Alcune settimane fa il 30enne era uscito con le due ragazze: mentre i tre si trovano all'interno della vettura, guidata dalla fidanzata, gli animi, già tesi, si scaldano e ne nasce una vibrante discussione. Il ragazzo, in preda all'ira, riesce a farsi consegnare i telefoni cellulari delle due giovani, prende le chiavi dell'auto e scappa a piedi, lasciandole entrambe per strada. L'indomani le ragazze riusciranno a farsi riconsegnare le chiavi della vettura ed i cellulari ma ormai la voce di quanto era accaduto la sera precedente si era diffusa anche agli amici e ai conoscenti delle due giovani. La violenta reazione allo "sgarbo" costerà loro una denuncia ma ad essere denunciato, alla luce di quanto accertato dalla polizia, sarà anche la stessa vittima, il 30enne, che dovrà rispondere del reato di violenza privata nei confronti delle ragazze.