Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Piazza dei Signori: la protesta contro lo sgombero della caserma Salsa

ZTL LANCIA UOVA E FUMOGENI, LA POLIZIA CARICA: È SCONTRO!

Trenta attivisti presenti, forze dell'ordine in assetto antisommossa


TREVISO – (gp) I ragazzi del Collettivo Ztl provocano, e la polizia risponde con una carica (Guarda il video). Quella che doveva essere una protesta pacifica contro lo sgombero della caserma Salsa di Santa Maria del Rovere, si è trasformata in un muro contro muro in piazza dei Signori, sotto la sede della Prefettura. Dopo slogan gridati al megafono (assieme alle ragioni della protesta) e striscioni srotolati per scagliarsi contro la decisione del viceprefetto Pietro Signoriello di far concludere l'occupazione dopo 10 giorni, i ragazzi del collettivo volevano appendere sulla cancellata della Prefettura una “stella da sceriffo” in cartone perchè, dopo Gentilini, secondo Ztl sarebbe il viceprefetto il nuovo “sceriffo” della città. Di fronte all'opposizione delle forze dell'ordine, una quindicina di ragazzi del collettivo ha iniziato a lanciare uova e fumogeni contro l'ingresso della prefettura (e contro le forze dell'ordine), ha poi cercato lo scontro con la Polizia che ha reagito caricando tutti in assetto antisommossa, manganelli alla mano. Non ci sono comunque stati feriti.

Caner (Lega Nord): solidarietà alle forze dell'ordine. “In vent’anni mai si era vista una cosa del genere a Treviso: i centri sociali protagonisti in piazza dei Signori di un assalto da guerriglia contro la Prefettura, colpevole solo di aver fatto rispettare la legge. Piena vicinanza da parte mia e della Lega alle forze dell’ordine, capaci di ripristinare la legalità trascurata da Manildo”. Così il capogruppo leghista in Regione Veneto Federico Caner in merito agli scontri all’esterno della Prefettura, dopo lo sgombero all’alba dell’ex caserma Salsa. “Mentre il sindaco colloquia fraternamente e pacatamente con questi centri sociali al bar, alcuni suoi consiglieri comunali si dimostrano fin troppo vicini al collettivo Ztl. Scontata la solidarietà di Said Chaibi, allucinanti le parole di Antonella Tocchetto che addirittura suggerisce a Manildo di rompere il Patto di stabilità per costringere lo Stato a cedere l’ex caserma ai no-global. Il Patto si rompe semmai per dare servizi ai cittadini che che rispettano le leggi, e non per favorire degli abusivi no-global che percorrono l’illegalità”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica