Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Piazza dei Signori: la protesta contro lo sgombero della caserma Salsa

ZTL LANCIA UOVA E FUMOGENI, LA POLIZIA CARICA: È SCONTRO!

Trenta attivisti presenti, forze dell'ordine in assetto antisommossa


TREVISO – (gp) I ragazzi del Collettivo Ztl provocano, e la polizia risponde con una carica (Guarda il video). Quella che doveva essere una protesta pacifica contro lo sgombero della caserma Salsa di Santa Maria del Rovere, si è trasformata in un muro contro muro in piazza dei Signori, sotto la sede della Prefettura. Dopo slogan gridati al megafono (assieme alle ragioni della protesta) e striscioni srotolati per scagliarsi contro la decisione del viceprefetto Pietro Signoriello di far concludere l'occupazione dopo 10 giorni, i ragazzi del collettivo volevano appendere sulla cancellata della Prefettura una “stella da sceriffo” in cartone perchè, dopo Gentilini, secondo Ztl sarebbe il viceprefetto il nuovo “sceriffo” della città. Di fronte all'opposizione delle forze dell'ordine, una quindicina di ragazzi del collettivo ha iniziato a lanciare uova e fumogeni contro l'ingresso della prefettura (e contro le forze dell'ordine), ha poi cercato lo scontro con la Polizia che ha reagito caricando tutti in assetto antisommossa, manganelli alla mano. Non ci sono comunque stati feriti.

Caner (Lega Nord): solidarietà alle forze dell'ordine. “In vent’anni mai si era vista una cosa del genere a Treviso: i centri sociali protagonisti in piazza dei Signori di un assalto da guerriglia contro la Prefettura, colpevole solo di aver fatto rispettare la legge. Piena vicinanza da parte mia e della Lega alle forze dell’ordine, capaci di ripristinare la legalità trascurata da Manildo”. Così il capogruppo leghista in Regione Veneto Federico Caner in merito agli scontri all’esterno della Prefettura, dopo lo sgombero all’alba dell’ex caserma Salsa. “Mentre il sindaco colloquia fraternamente e pacatamente con questi centri sociali al bar, alcuni suoi consiglieri comunali si dimostrano fin troppo vicini al collettivo Ztl. Scontata la solidarietà di Said Chaibi, allucinanti le parole di Antonella Tocchetto che addirittura suggerisce a Manildo di rompere il Patto di stabilità per costringere lo Stato a cedere l’ex caserma ai no-global. Il Patto si rompe semmai per dare servizi ai cittadini che che rispettano le leggi, e non per favorire degli abusivi no-global che percorrono l’illegalità”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica