Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannati Armend Haziraj e Vasil Bruka, entrambi albanesi di 20 e 26 anni

SI SCHIANTANO IN AUTO DOPO IL COLPO: UN ANNO E DIECI MESI

Le accuse: furto, tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale


PONTE DI PIAVE – (gp) Avevano risarcito con 500 euro i danni provocati agli infissi, avevano confessato tutto e chiesto scusa in aula, pensando così di ottenere il patteggiamento a due anni di reclusione (concordato con il pm Gabriella Cama) e la sospensione condizionale della sola pena detentiva. Soltanto una settimana fa il giudice Cristian Vettoruzzo, analizzati gli atti, non aveva accolto il patteggiamento mandandoli a processo. Il giudice Michele Vitale, accogliendo le richieste della difesa rappresentata dall'avvocato Alessandra Nava, ha deciso di condannare a una pena ancora più lieve (un anno e dieci mesi) Armend Haziraj e Vasil Bruka, i due cittadini albanesi di 20 e 26 anni che avevano razziato un'abitazione a San Michele di Piave e tentato altri due colpi a Ponte di Piave prima di scappare per un'ora dai carabinieri che li inseguivano fino a schiantarsi contro il muro di cinta di un'abitazione a Fossalta di Piave. Accusati di furto, tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale, Haziraj è stato scarcerato e sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre per Bruka, in base all'art. 16 della legge Turco-Napolitano, la pena è stata convertita nell'espulsione dal territorio italiano.