Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Convegno di Unindustria sulle reti e le collaborazioni tra aziende

"AGGREGAZIONI TRA IMPRESE, BUON METODO ANTI-CRISI"

Vardanega: "Primi passi, ma ci aspettavamo qualche risultato in più"


TREVISO - Le piccole imprese "a lezione" dalle grandi aziende sul tema delle aggregazioni. Quello delle unioni e delle reti di imprese è uno degli strumenti per recuperare competitività, aumentare le capacità di aggredire i mercati esteri - oggi spesso penalizzata dalle dimensioni troppo ridotte - insomma, di sfidare la crisi imperante. Ne è convinto Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria Treviso. Il leader degli industriali trevigiani sottolinea come il mettersi insieme possa anche rappresentare una risposta alle crescente tentazione di molti imprenditori di trasferire all'estero la propria attività, ferma restando la necessità che il sistema paese risolva le proprie inefficenze. Unindustria da tempo batte sul tasto delle aggregazioni: "Passi avanti sono stati fatti - ammette il presidente -, anche se ci sarammo aspettati qualche risultato in più. Rimane ancora forte l'indivudualismo tra gli imprenditori: occorre un salto culturale". All'argomento, l'associazione ha dedicato il convegno “Condividere strategie e obiettivi. Collaborazioni, alleanze e reti d’imprese”, promosso in particolare da Unint, il consorzio per le integrazioni tra imprese costituito da Unindustria Treviso, Confindustria Padova e Confindustria Belluno – Dolomiti. Tra gli esempi virtuosi citati, anche quello di Filterkit Innovation Network, una realtà che unisce 19 aziende (con un migliaio di dipendenti e 130 milioni di fatturato) della Bassa Padovana, ma anche del Vicentino e della Marca, del settore metalmeccanico, specializzate nella lavorazione dei metalli. "Mettendo assieme le competenze delle varie aziende, Filterkit può fornire dalla progettazione, alla realizzazione di prototipi, fino alla costruzione di macchinari e sistemi complessi - spiega il presidente Claudio Manca -. In sostanza un prodotto completo, che le singole imprese da sole non avrebbero mai potuto offrire. Questo ci sta aprendo nuovi mercati". L'imprenditore non nasconde le difficoltà: "E' stato difficilissimo. Tanto è vero che siamo partiti in 24, siamo rimasti in 19 aziende: ma quelle che sono rimaste hanno compiuto un salto culturale".

Nel link, l'intervista al presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega.

Galleria fotograficaGalleria fotografica