Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paese, ieri sera nel corso di "Chi l'ha visto?" l'appello di Giorgio Cendron

IL FRATELLO DI MARIANNA: "VORREI INCONTRARTI E RIABBRACCIARTI"

Il giallo della 18enne scomparsa dallo scorso 27 febbraio


PAESE - Ieri sera, nel corso della trasmissione di raitre "Chi l'ha visto?" è andato in onda un servizio dedicato alla scomparsa di Marianna Cendron, la 18enne di Paese di cui non si hanno più notizie dallo scorso 27 febbraio. A rivolgere un appello è stato il fratello della ragazza, Giorgio che ha letto una missiva dedicata alla ragazza.

Il testo della lettera. “Cara Marianna, è da tanto che non ci parliamo e che non ci vediamo eppure siamo vissuti insieme e abbiamo condivisio momenti più o meno difficili, la sofferenza, la gioia e poi il gioco, l'allegria spensierata e le risate. Anche se non sono mai sembrato molto espansivo quando tu ti prendevi cura di me, tu sei sempre stata un punto di riferimento e la persona cui confidare tutti i miei segreti, anche i più intimi con la certezza che rimanesse un segreto tra me e te. Il 27 di questo mese è il tuo diciannovesimo compleanno: vorrei poterti incontrare, abbracciare, farti gli auguri. Dopo i primi giorni dalla tua scomparsa sono cresciute le mie preoccupazioni che il tuo non fosse un allontanamento volontario, che la tua sparizione fosse causata da un bisogno di sottrarti ad una brutta situazione, che qualcosa di grave potesse esserti accaduta. Se così non è, puoi farmelo sapere? Ai telespettatori di “Chi l'ha visto?”, ai carabinieri, al Prefetto e alle istituzioni chiedo una sola cosa: aiutatemi a trovare mia sorella”.