Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paese, ieri sera nel corso di "Chi l'ha visto?" l'appello di Giorgio Cendron

IL FRATELLO DI MARIANNA: "VORREI INCONTRARTI E RIABBRACCIARTI"

Il giallo della 18enne scomparsa dallo scorso 27 febbraio


PAESE - Ieri sera, nel corso della trasmissione di raitre "Chi l'ha visto?" è andato in onda un servizio dedicato alla scomparsa di Marianna Cendron, la 18enne di Paese di cui non si hanno più notizie dallo scorso 27 febbraio. A rivolgere un appello è stato il fratello della ragazza, Giorgio che ha letto una missiva dedicata alla ragazza.

Il testo della lettera. “Cara Marianna, è da tanto che non ci parliamo e che non ci vediamo eppure siamo vissuti insieme e abbiamo condivisio momenti più o meno difficili, la sofferenza, la gioia e poi il gioco, l'allegria spensierata e le risate. Anche se non sono mai sembrato molto espansivo quando tu ti prendevi cura di me, tu sei sempre stata un punto di riferimento e la persona cui confidare tutti i miei segreti, anche i più intimi con la certezza che rimanesse un segreto tra me e te. Il 27 di questo mese è il tuo diciannovesimo compleanno: vorrei poterti incontrare, abbracciare, farti gli auguri. Dopo i primi giorni dalla tua scomparsa sono cresciute le mie preoccupazioni che il tuo non fosse un allontanamento volontario, che la tua sparizione fosse causata da un bisogno di sottrarti ad una brutta situazione, che qualcosa di grave potesse esserti accaduta. Se così non è, puoi farmelo sapere? Ai telespettatori di “Chi l'ha visto?”, ai carabinieri, al Prefetto e alle istituzioni chiedo una sola cosa: aiutatemi a trovare mia sorella”.