Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Ospite a Buongiorno VenetoUno il comandante De Ruosi

MOVIDA ALCOLICA: SCATTANO I CONTROLLI DELLA POLSTRADA

Pattuglioni all'esterno dei locali, nel mirino anche la Fonderia


TREVISO - Come avvenne già lo scorso inverno la polizia stradale di Treviso darà avvio, nei prossimi week end a controlli straordinari all'esterno delle discoteche della Marca con gli etilometri. Particolare attenzione sarà prestata ovviamente alla Fonderia, vero e proprio fulcro della movida trevigiana ma non solo. Questo quanto accennato stamani dal comandante della polstrada di Treviso, Alessandro De Ruosi, intervenuto nel corso della trasmissione "Buongiorno VenetoUno". Particolare attenzione, nel corso del 2013, è stata prestata dagli agenti al traffico di mezzi pesanti. A preoccupare sono, in particolar modo, i numeri riguardanti i trasportatori pizzicati dai poliziotti con il cronotachigrafo manomesso: erano stati appena 11 i camionisti sanzionati a fine 2012, già 43 nell'anno in corso. La sanzione prevista varia dai 1700 ai 7mila euro mentre la sospensione della patente di guida va da un minimo di 15 giorni ad un massimo di 3 mesi. Quattro i casi che si sono verificati solo nelle ultime settimana di controlli. Il caso più singolare lo scorso 10 novembre quando gli agenti della polstrada di Castelfranco fermarono un autotrasportatore trevigiano che aveva installato a bordo del suo mezzo un dispositivo artigianale del tutto particolare. Spostando una minuscola calamita, appoggiata nel vano portaoggetti, era possibile attivare o disattivare il cronotachigrafo.