Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ne fanno parte storici dell'arte, tecnici, imprenditori e due studenti dell'Artistico

BELLEZZE (E BRUTTURE) DI TREVISO, ORA VEGLIA LA NUOVA COMMISSIONE

Il Comune vara un organismo per "l'identitą estetica" della cittą


TREVISO - Basta sculture collocate a casaccio, senza curarsi dello scenario intorno, o rassegne artistiche infilate nella prima piazza disponibile. Ora sovrintenderà la neocostituita commissione comunale per “l'identità estetica della città”. L'organismo, composto da vari esperti, valuterà il posizionamento nuovi e vecchi monumenti, la possibilità di installazioni artistiche, la scelta dei luoghi per installazioni o esposizioni, anche, temporanee, ma potrà pure dare indicazioni sulla realizzazione di edifici o sul recupero di siti con valore storico. Fornendo così delle linee guida per creare un'immagine coerente di Treviso ed evitare “improvvisazioni e personalismi” avvenuti in passato. La commissione non avrà potere di veto o di approvazione, ma funzione consultiva e di riflessione, sintetizza l'assessore alla Cultura Luciano Franchin.

L'organismo ha tenuto la sua prima seduta costituente ed inizierà ad operare ufficialmente con l'inizio del nuovo anno, realizzando anzitutto un monitoraggio della città. Oltre allo stesso Franchin, e ai colleghi assessore Ofelio Michielan (Lavori pubblici) e Paolo Camolei (Urbanistica), con dirigenti e funzionari dei rispettivi settori, ne fanno parte vari esperti: Maria Luisa Frisa, direttore Corso di laurea in Design della moda dello Iuav, Gabriele Monti, ricercatore Iuav, Paolo Troncon, direttore del conservatorio "Steffani" di Castelfranco Veneto, Emilio Lippi, dirigente dei Musei e biblioteche del Comune, Eugenio Manzato, ex direttore dei musei civici, Alfio Bolzonello, responsabile d'azienda ed ex consigliere comunale, Erica Giacomazzi e Simone Catalano, studenti Liceo Artistico di Treviso, Stefano Mazzoli, presidente commercianti centro storico Ascom, Marta Mazza, della Soprintendenza, Ennio Bianco, vicepresidente di Unindustria Treviso, Andrea Bellieni, direttore e del Museo Correr di Venezia, Alfio Centin, ex dirigente scolastico, Chiara Casarin, curatrice di mostre ed eventi culturali.