Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sei mesi di reclusione (convertiti in 6.840 euro di multa) per truffa all'Inps

ETTORE SETTEN SALDA ANCORA UN ALTRO CONTO CON LA GIUSTIZIA

Avrebbe detratto i tfr di tre dipendenti non avendoli per˛ mai versati


TREVISO - (gp) Ancora un altro conto con la giustizia saldato da Ettore Setten. Dopo aver patteggiato un anno e otto mesi per il crac del Treviso Calcio lo scorso 24 maggio, e altri 30 giorni in continuazione con quella sentenza per non aver versato i contributi previdenziali ai suoi giocatori per la stagione 2007-2008, ieri mattina ha patteggiato altri sei mesi di reclusione (pena detentiva convertita in pecuniaria per un importo totale di 6.840 euro) per il reato di truffa ai danni dell'Inps. Difeso dall'avvocato Giuseppe Muzzupappa, l'imprenditore di Basalghelle era finito di fronte al giudice perchè, secondo la procura, nei mesi di giugno e novembre 2008 e gi gennaio 2009 avrebbe posto in detrazione nelle denunce contributive presentate all'ente previdenziale “gli importi non corrisposti a titolo di tfr a tre lavoratori dell'ex Treviso Calcio, al secolo il “Treviso fbc 1993”, dichiarato fallito il 2 agosto 2009. Un ingiusto profitto che gli inquirenti, su relazione dell'Inps, quantificato in 10.125 euro.