Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preoccupazione per il rinnovo dei porto d'arma e i ritardi negli assegni di cig

CASO NES: LAVORATORI IN PIAZZA, IL PREFETTO INCONTRA I DELEGATI

Tavolo con gli altri istituti subito dopo il piano Casonato


TREVISO - Il tavolo sul caso Nes con le altre società della vigilanza, istituzioni locali e associazioni di categoria e dei lavoratori sarà convocato, a stretto giro, dopo che il commissario giudiziale Sante Casonato avrà presentato la sua relazione sui presupposti per continuare o meno l'amministrazione straordinaria. Lo ha ribadito ai sindacati il viceprefetto vicario Pietro Signoriello, nel corso di un incontro tenutosi oggi. I termini per la presentazione del rapporto sono ormai in scadenza, poiché il professionista dispone di 30 giorni di tempo dal momento della sua nomina (avvenuta il 24 ottobre). Ma la complessità della vicenda potrebbe richiedere una proroga di qualche ulteriore giorno. Da tempo i confederali lamentano che altre aziende del settore hanno rilevato gli appalti Nes, ma compiono il lavoro in più costringendo i propri addetti a troppi straordinari e turni doppi, anziché riassumere alcuni dipendenti della società del gruppo Compiano. Per questo hanno sollecitato l'intervento del prefetto.

Ieri una cinquantina di lavoratori della Nes, mentre i delegati sindacati salivano in prefettura, hanno dato vita ad un sit-in in piazza dei Signori.

Due gli ulteriori problemi sollevati: il rischio che molti dei circa 400 lavoratori oggi in cassa integrazione si trovino con il porto d'armi scaduto, non avendo la possibilità di fare l'allenamento al poligono necessario per il rinnovo. Senza il documento per loro rischia di essere ancor più difficile essere reimpiegati in altre filiali o in altri istituti. Secondo punto: i dipendenti non ricevono l'assegno di cassa integrazione, a causa del consueto ritardo nell'erogazione da parte dell'Inps, né, d'altra parte, riescono ad ottenere l'anticipo dalla propria banca, a causa di un inghippo burocratico.


Galleria fotograficaGalleria fotografica