Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo un 46enne di riese Pio X accusato di molestie, minacce e ingiurie

AVVOCATO CONTRO L'EX CLIENTE: "LA MIA CARRIERA ERA A RISCHIO"

L'avvocato Simone Marian, costituitosi parte civile, ora chiede i danni


RIESE PIO X – (gp) Dopo aver trascinato in tribunale un suo cliente per molestie, minacce e ingiurie, è stato lui stesso a confermare le accuse in aula raccontando la propria versione al giudice. Si tratta dell'avvocato Simone Marian, che per sua stessa ammissione si è visto costretto a intraprendere le vie legali per i comportamenti di un suo cliente, un 46enne di Riese Pio X, che avrebbero potuto compromettergli la carriera. Costituitosi parte civile con il collega Daniele Panico, il legale ha ha intenzione di chiedere un risarcimento danni, non ancora formalmente quantificato. In aula si tornerà ad aprile, quando si terrà l'esame dell'imputato. Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, i fatti sarebbero iniziati mentre l'avvocato Marian assisteva il 46enne in una causa civile presso il tribunale di Castelfranco Veneto. Per motivi rimasti ignoti sia agli inquirenti che alla parte offesa, l'imputato avrebbe iniziato a tormentare il suo legale. Tra il 10 e il 21 giugno 2010 il 46enne, via sms, avrebbe iniziato a offendere il legale e, chiamandolo poi al cellulare, lo avrebbe accusato di truffa, di aver falsificato dei documenti e anche la firma di un giudice. In più, stando al capo d'imputazione, lo avrebbe minacciato dicendogli di “stare attento a cosa faceva e a cosa scriveva”. Il 46enne si sarebbe reso inoltre protagonista di una tempesta di telefonate mute ed sms vuoti, tanto da spingere il legale, che nel frattempo aveva rinunciato al mandato per la causa civile in corso all'epoca, a denunciarlo alle autorità per porre fine a quella situazione.