Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, tensione ieri poco dopo le 12 presso la "Giovanni XXIII" del Sacro Cuore

BIMBO IPERATTIVO SI BARRICA IN AULA: A SCUOLA ARRIVA LA POLIZIA

Ieri la protesta dei genitori dei compagni: ragazzino lasciato solo aula


TREVISO - Tensione poco dopo le 12 alle scuole elementari scuole Giovanni XXIII di Treviso della parrocchia del Sacro Cuore. Un bimbo di 11 anni si è barricato all'interno di una classe ed è stato necessario l'intervento del Suem118 e delle volanti della polizia per calmarlo e convincerlo ad uscire dalla stanza. Il giovanissimo, iperattivo, è stato al centro ieri di una protesta da parte dei genitori dei compagni di classe: la stragrande maggioranza non ha mandato i propri figli a scuola. I genitori lamentano episodi di violenza nei confronti dei compagni di classe, delle maestre e del personale scolastico (un ragazzino ed una bidella hanno dovuto ricorrere alle cure mediche). I rappresentanti dei genitori affermano che la loro protesta non è nei confronti del ragazzo ma contro la scuola che non lo seguirebbe adeguatamente.


Galleria fotograficaGalleria fotografica