Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fontanelle: attimi di follia al bar "Al Ponte" di via Borina, nella frazione di Lutrano

BARISTA PICCHIATA E RAPINATA: UN VICINO ACCORRE E LA SALVA

Malvivente messo in fuga mentre le sbatteva la testa sul marciapiede


FONTENELLE – Attimi di follia al bar “Al Ponte” di via Bornia a Lutrano, frazione di Fontanelle. La barista, Wen Zhong, è stata rapinata e picchiata dai due avventori che si trovavano all'interno del suo bar. La giovane cinese era stata distratta da uno dei due, che l'aveva chiamata nella stanza dove ci sono i videopoker, mentre la'tro ha arraffato i soldi dalla cassa. Poi entrambi si sono dati alla fuga. E la ragazza li ha inseguiti fuori dal locale per tentare di fermarli. Uno di loro, per tutta risposta, si è girato e ha iniziato a picchiarla, sbattendole la testa contro il marciapiede. L'altro si è avventato anche lui sopra la ragazza, ma si scoprirà in seguito che stava tentando di aiutarla e che con il rapinatore non aveva nulla a che fare. Nel frattempo, dall'abitazione di fronte è accorso un vicino il quale, con un paio di forbici in mano, ha intimato ai due di fermarsi bloccandone uno. Quello sbagliato però, mentre il vero rapinatore è riuscito a darsi alla fuga, probabilmente in scooter.