Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fontanelle: attimi di follia al bar "Al Ponte" di via Borina, nella frazione di Lutrano

BARISTA PICCHIATA E RAPINATA: UN VICINO ACCORRE E LA SALVA

Malvivente messo in fuga mentre le sbatteva la testa sul marciapiede


FONTENELLE – Attimi di follia al bar “Al Ponte” di via Bornia a Lutrano, frazione di Fontanelle. La barista, Wen Zhong, è stata rapinata e picchiata dai due avventori che si trovavano all'interno del suo bar. La giovane cinese era stata distratta da uno dei due, che l'aveva chiamata nella stanza dove ci sono i videopoker, mentre la'tro ha arraffato i soldi dalla cassa. Poi entrambi si sono dati alla fuga. E la ragazza li ha inseguiti fuori dal locale per tentare di fermarli. Uno di loro, per tutta risposta, si è girato e ha iniziato a picchiarla, sbattendole la testa contro il marciapiede. L'altro si è avventato anche lui sopra la ragazza, ma si scoprirà in seguito che stava tentando di aiutarla e che con il rapinatore non aveva nulla a che fare. Nel frattempo, dall'abitazione di fronte è accorso un vicino il quale, con un paio di forbici in mano, ha intimato ai due di fermarsi bloccandone uno. Quello sbagliato però, mentre il vero rapinatore è riuscito a darsi alla fuga, probabilmente in scooter.