Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incontro sabato 30 novembre alle 17.30 alla Loggia dei Cavalieri

BILL PEALKE A TREVISO, CONTRO LA PENA CAPITALE

Nella giornata mondiale "Cities against the Death Penalty"


TREVISO - Sono 40 i paesi nel mondo in cui è permesso condannare a morte uomini e donne. Molto è stato fatto, tanto che negli ultimi anni il numero era più del doppio, ma molto ancora c’è da fare per le associazioni come la Comunità di Sant’Egidio che sposano la causa dell’abolizione della pena capitale. Quest’anno in occasione della Giornata Mondiale “ Cities for Life, Cities Against the Death Penalty”, domani sabato 30 novembre alle ore 17.30 sotto la Loggia dei Cavalieri sarà presente un testimone d’eccezione, Bill Pealke, fondatore della “Journey of Hope.. From Violence ti Healing”. Bill Pealke è il nipote dell’anziana insegnante Ruth Pealke che fu uccisa nel 1985 dall’allora quindicenne Paula Cooper, condannata poi alla sedia elettrica. Da allora si è battuto perché la condanna non fosse eseguita e, anche grazie alla sua associazione, ha ottenuto la commutazione della pena, tanto che qualche mese fa Paula Cooper è stata liberata, avendo scontato la sua pena lavorando in carcere. Con l’iniziativa di domani pomeriggio anche Treviso entra a far parte delle molte città che prendono parte alla Giornata contro la Pena di Morte.