Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, in via Cal Larga stoccati centinaia di pneumatici e frighi usati

FURTI DEGLI ECOCENTRI: BONIFICATA LA SECONDA DISCARICA DELLA BANDA

Mobilitati per l'occasione carabinieri, Arpav, Savno e polizia locale


VITTORIO VENETO - Cento pnaumatici usati, altrettanti frigoriferi dismessi, 50 biciclette, alcuni quintali di materiale ferroso, una cinquantina di batterie per veicoli. Questo il materiale che i carabinieri hanno rinvenuto ieri in una discarica abusiva di via Cal Larga, a Vittorio Veneto. L'area è stata bonificata da personale della Savno, dell'Arpav e da parte della polizia locale. Si tratta della seconda discarica (la prima si trovava sempre a Vittorio Veneto, in via Manin) utilizzata dalla banda che razziava gli ecocentri della sinistra Piave ed era stata sgominata una settimana fa dai militari. In manette erano finite quattro persone tra cui un 60enne di Revine, guardiano dell'ecocentro di Vittorio Veneto. E’ stato richiesto anche l’intervento dei tecnici dell’Arpav di Conegliano per verificare un eventuale danno ambientale, provocato in particolare dall'acido contenuto dalle batterie stoccate in discarica. L'area si trova a pochi passi dalle falde del fiume Meschio.