Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I carabinieri di Sacile hanno arrestato quattro persone, tutte moldave

SGOMINATA LA BANDA DEI FURTI IN CASA: 26 COLPI IN UNA SOLA NOTTE

Sei i denunciati a piede libero, uno fermato: i raid in tutto il Nordest


SACILE – (gp) I carabinieri di Sacile hanno portato a termine l'operazione “Stealing”, sgominando una banda di professionisti dedita ai furti in casa. Il bilancio parla di quattro persone arrestate, una fermata e sei denunciate a piede libero, tutti moldavi e residenti tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Secondo quanto accertato dai carabinieri, la banda negli ultimi mesi avrebbe colpito in tutto il nordest, da Treviso a Udine passando per Venezia e Pordenone. Il livello di organizzazione del gruppo era tale da permettere di colpire più volte nello stesso raid: in un caso la banda è riuscita a compiere 26 furti in una sola notte. I bersagli erano prevalentemente villette, garage di condomini e rivendite di biciclette. Stando alle indagini ognuno aveva il proprio ruolo: c'erano i basisti, gli informatori e chi eseguiva materialmente il colpo, sempre utilizzando auto rubate. In tutto sono undici i mezzi recuperati dai militari, al momento sotto sequestro, che poi verranno riconsegnate ai legittimi proprietari.