Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assessore al bilancio puntualizza: "Richiesta dello Stato, non del comune"

MAGGIORAZIONE TARES, GAZZOLA: "AI COMUNI ONERI DI RISCOSSIONE"

Ca' Sugana non vedrà un euro, ne spende 45 mila per le spedizioni


TREVISO - Si chiama maggiorazione Tares, ma con l’imposta comunale sui rifiuti non c’entra niente. In comune le due imposte hanno solo la modalità di calcolo: 0,3 euro per metro quadrato. Inoltre nelle casse dei Comuni, che lo Stato ha obbligato a riscuotere, non entrerà niente. Nel caso di Treviso gli oneri di spedizione e compilazione di un modello prestampato (con il calcolo della maggiorazione già effettuato) a tutte le famiglie trevigiane sono stati di 45mila euro. A dare l’annuncio è l’assessore al bilancio Alessandra Gazzola: “Nei prossimi giorni i cittadini riceveranno a casa una lettera nella quale viene spiegata la natura di questi nuovo tributo statale che dovrà essere pagato da tutti coloro che possiedono locali (adibiti a qualsiasi uso) nel territorio comunale. Il nome può trarre in inganno: non si tratta però di un’iniziativa comunale, ma di una richiesta che viene fatta dallo Stato. Anzi: la riscossione costituisce per l’amministrazione un ulteriore onere economico, a causa dei costi di spedizione e compilazione del modulo in tutte le case. Abbiamo voluto – sottolinea Gazzola - almeno facilitare il cittadino nel pagamento. Nelle abitazioni arriverà un modulo precompilato con il calcolo dell’imposta già eseguito”. Muniti di modello F24 i cittadini la maggiorazione dovrà essere pagata entro il 16 dicembre presso gli sportelli bancari (in contanti o con addebito su conto corrente) senza addebito di oneri o commissioni; attraverso il sistema home-banking se previsto dalla  propria banca; presso gli uffici postali (in contanti senza addebito di oneri o commissioni, con carta: Bancomat. Poste Pay, prepagate o con addebito su Banco Posta); attraverso il sito di Poste Italiane. I modello F24 sono disponibili presso gli istituti bancari e gli uffici postali.