Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cresce anche il fatturato, ancora stagnante l'occupazione

DOPO 21 MESI NELLA MARCA TORNA A SALIRE LA PRODUZIONE INDUSTRIALE

Tra luglio e settembre la rilevazione della Cccia fa segnare più 1,6%


TREVISO - Lievi segnali di miglioramento dall'economia trevigiana. Dopo sette trimestri consecutivi negativi, tra luglio e settembre la produzione industriale è tornata a cresce: la consueta rilevazione della Camera di commercio sul manifatturiero registra un più 1,6% rispetto allo stesso periodo del 2012. Risultato dovuto soprattutto al buon andamento di tessile- abbigliamento- calzature, legno- arredo e macchinari. In rialzo anche il fatturato, a più 1,1%: come già da tempo, è la componente legate alle vendite all'estero a mostrare le performance migliori (aumento del 2,9). Risale anche il grado di utilizzo degli impianti, che tornano ad essere sfruttati per più del 70% del loro potenziale dopo un anno e mezzo. Resta invece ancora stagnante l'occupazione, segnando nel trimestre in questione un'ulteriore debole flessione dello 0,9% su base annua. I dati, comunque, spingono gli imprenditori ad un maggior ottimismo nelle previsioni per i prossimi mesi: chi si attende produzione in calo passa dal 38% del trimestre precedente al 31% attuale, mentre i giudizi positivi salgono dal 21 al 23%. Per l'80% del campione, inoltre, i livelli occupazionali non subiranno sostanziali variazioni.