Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

ASCOLTA AUDIO Si rimette in moto la task force: fino a Natale nuova tornata

TRAGEDIA DI PRATO: VIA A NUOVI CONTROLLI AI LABORATORI CINESI

Sotto accusa macchinari, uscite di sicurezza, estintori e spazi stretti


TREVISO - Estintori malfunzionanti, uscite di sicurezza chiuse o assenti, spazi di lavoro stretti o inadeguati, macchinari pericolosi: sono queste le principali carenze che vengono solitamente riscontrate durante i controlli che vengono svolti, periodicamente, all'interno dei laboratori cinesi della Marca. Alla luce della tragedia di Prato che ha portato alla morte di ben sette cittadini cinesi la polizia, in collaborazione con Direzione Territoriale del Lavoro, vigili del fuoco, Inps, Inail, Guardia di Finanza, polizia locale, darà il via a breve ad un nuovo giro di vite ispezionando le attività tessili e non solo gestite dagli asiatici. Le ditte hanno quasi tutte sede tra Montebelluna e Castelfranco e lavorano solitamente su commesse di griffe note. In tutto, dati alla mano, sono 8391 i cittadini cinesi censiti in provincia di Treviso: in realtà, comprendendo anche gli under 14, questa cifra supera quasi certamente quota 10mila. Quella cinese è la seconda comunità straniera nella Marca, seconda solo ai marocchini. Ai nostri microfoni il capo della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti.