Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel maggio 2011 per tre volte era stato fermato dalla Polizia Locale in centro

UBRIACO SULLA SUA BICI-STEREO: RADIOLINA ASSOLTO DAL GIUDICE

Positivo all'alcoltest: il mezzo venne sequestrato e lui denunciato


TREVISO – (gp) “Radiolina” ha chiuso il conto con la giustizia. Dopo aver oblato il reato di disturbo del riposo altrui pagando un'ammenda di 248 euro, il 42enne trevigiano Daniele Abalsamo è stato assolto dal tribunale dall'accusa di guida in stato d'ebbrezza. Accusa che gli era costata anche il sequestro della sua bicicletta su cui aveva montato il famoso stereo da 6 mila watt. I fatti risalivano al maggio del 2011: per tre volte nel giro di qualche ora venne fermato dagli agenti della Polizia locale per il “rumore” delle sue casse che risuonavano per le vie del centro. Secondo l'accusa la serata di “Radiolina” sarebbe iniziata in piazza dei Signori, dove avrebbe avuto un battibecco con alcuni avventori di un bar, poi in vicolo Trevisi dove sarebbe stato preso a male parole da alcuni abitanti della zona e alla fine, a notte fonda, in via Lombardi, dov'è stato fermato dalla Polizia Locale per la terza volta e sottoposto all’alcoltest: i risultati furono di 1,61 g/l alla prima prova e 1,42 g/l alla seconda. Gli agenti decisero così di sequestrargli la bicicletta e di denunciarlo per guida in stato d'ebbrezza. Ora l'epilogo giudiziario: il 42enne è stato assolto e per quella presunta “notte brava” se ha dovuto pagare 248 euro di multa.