Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Titolare 70enne e commessa legate e minacciate da due malviventi

RAPINA E SEQUESTRO ALLA GIOIELLERIA ROSSO DI RESANA

In serata arrestato dai carabinieri un rapinatore, un 55enne milanese


RESANA - Legate, portate nel retrobottega e tenute sotto la minaccia di una pistola da due malviventi. E' quanto avvenuto alla titolare e ad una commessa della gioielleria Rosso di Resana. Una rapina con un tragico precedente: nel 1975, nell'appartamento soprastante il negozio, dove vive la famiglia, un rapinatore sparò un colpo, uccidendolo, ad Antonio Rosso, marito dell'attuale proprietaria.

I Carabinieri della compagnia di Castelfranco già in serata hanno arrestato uno dei due rapinatori: si tratta di un pluripregiudicato 55enne di Abbiategrasso, in provincia di Milano. Nel corso della periquisizione è stato recuperato anche un cuter utilizzato nella rapina. Gli investigatori stanno invece, ancora identificando il complice, una donna dall'apparente età tra 35 e 45 anni.

Intorno a mezzogiorno i due suonano alla gioielleria di via Martiri della Libertà, in pieno centro del paese. Non tradiscono accento straniero o inflessioni particolari: chiedono di vedere degli orecchini, poi quando Antonietta Menegotto, 70 anni, e la sua collaboratrice, Pamela, 32enne di Campodarsego, iniziano a mostrare alcuni pezzi, il bandito estrae una pistola. Con l'arma puntata e con qualche spintone, trascina le donne nel retrobottega, dove la sua complice immobilizza loro mani e piedi con il nastro adesivo. In quello, alla porta si presenta una cliente. I rapinatori, per non destare sospetti, sono costretti a liberare la commessa e la obbligano a convincere, con una scusa, la nuova venuta a tornare nel pomeriggio. L'imprevisto, però, ha evidentemente disturbato i loro piani, così i banditi decidono di arraffare alcuni rotoli di gioielli d'oro dalla cassaforte, rimasta aperta, e darsi alla fuga attraverso il giardino sul retro delle gioielleria. Ancora da quantificare con precisione il bottino. Allertati dalla commessa, in pochi minuti arrivano sul posto i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco, che controllano anche le immagini del sistema di videosorveglianza interno. Molto scosse le due vittime: la 70enne titolare, sotto choc anche per il ricordo di quanto successo al marito 38 anni fa, è stata visitata del personale del Suem, senza però essere trasportata in ospedale.

 



Galleria fotograficaGalleria fotografica